Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="4890"]
Zapisz Zapisz

Ciondolo di carta – 2

Posted on 0 No tags 0

Per la nuova rubrica Marco fa cose, oggi vi presento un nuovo pendaglio.
Questa volta i Post-it rosso, giallo e arancio sono stati i fortunati a dare vita a questo pendaglio dalla forma rettangolare.
Se non avete visto la mia precedente creazione, la trovate qui

Questa è una vera Pasqua

Questa è una vera Pasqua. Non una delle solite a cui eravamo ultimamente abituati.

Nessuna festa consumistica, nessun messaggio whatsapp riciclato, nessuna abbuffata…

Abbiamo vissuto una Pasqua intima in cui abbiamo sentito forte il senso di questa festa, del suo significato: il “passaggio”.

La pandemia che stiamo vivendo segnerà le nostre vite.

Corona virus: Bentornati al Sud

Posted on 0 No tags 0

Ok, adesso sei tornato a casa.

Questa cosa della quarantena ti ha messo ansia.

Per fortuna qualcuno ha (volutamente?) spifferato la chiusura delle zone rosse e così hai fatto in tempo a prendere il primo treno disponibile.

Anche altri terroni come te hanno avuto la stessa idea e ti sei trovato in un vagone affollato in compagnia di colleghi,

Messaggio di fine anno alla Nazione – 2019

Posted on 0 No tags 2

+++ Messaggio alla Nazione +++

Cari amici,
se siete a bordo del vostro yacht di 24 metri di lunghezza e vi state ingozzando di ostriche francesi accompagnandole con un Dom Pérignon Rosé Vintage Coffret Gold del 2000 vuol dire che le lenticchie mangiate lo scorso capodanno hanno fatto effetto tramutandosi in sonante moneta e sicuramente avrete altro da fare che leggere questo post.

Amore 2.0

Posted on 0 No tags 0

Mentre fuori diluvia e noi dobbiamo lasciare la macchina per rientrare a casa…
Io: <<dai ragazzi, riparatevi sotto l’ombrello e correte verso casa. In tre non riusciamo a ripararci… Io farò una corsa… State tranquilli!>>
Andrea: <<no papà, vieni sotto l’ombrello anche tu. Hai la Nintendo nel borsello,

Attimi e silenzi (comincia la scuola)

Posted on 0 No tags 0

𝑂𝑑𝑜 𝑠𝑖𝑙𝑒𝑛𝑧𝑖 𝑒 𝑝𝑟𝑜𝑓𝑜𝑛𝑑𝑖𝑠𝑠𝑖𝑚𝑎 𝑞𝑢𝑖𝑒𝑡𝑒.
𝐿’𝑖𝑛𝑐𝑒𝑠𝑠𝑎𝑛𝑡𝑒 𝑖𝑛𝑐𝑒𝑑𝑒𝑟𝑒 𝑑𝑒𝑙𝑙𝑎 𝑙𝑎𝑛𝑐𝑒𝑡𝑡𝑎 𝑑𝑒𝑙𝑙’𝑜𝑟𝑜𝑙𝑜𝑔𝑖𝑜:
𝑢𝑛 𝑡𝑖𝑐𝑐ℎ𝑒𝑡𝑡𝑖̀𝑜 𝑎𝑠𝑠𝑜𝑟𝑑𝑎𝑛𝑡𝑒 𝑐ℎ𝑒 𝑠𝑞𝑢𝑎𝑟𝑐𝑖𝑎 𝑖𝑙 𝑠𝑖𝑙𝑒𝑛𝑧𝑖𝑜.
𝐿𝑒 𝑚𝑖𝑒 𝑑𝑖𝑡𝑎 𝑖𝑛𝑐𝑖𝑎𝑚𝑝𝑎𝑛𝑜 𝑡𝑟𝑎 𝑓𝑟𝑒𝑑𝑑𝑖 𝑡𝑎𝑠𝑡𝑖 𝑚𝑒𝑛𝑡𝑟𝑒 𝑖𝑙 𝑣𝑢𝑜𝑡𝑜 𝑚𝑖 𝑎𝑣𝑣𝑜𝑙𝑔𝑒.
𝑁𝑒𝑠𝑠𝑢𝑛 𝑓𝑟𝑎𝑠𝑡𝑢𝑜𝑛𝑜 𝑎 𝑜𝑏𝑛𝑢𝑏𝑖𝑙𝑎𝑟𝑒 𝑙𝑒 𝑠𝑡𝑎𝑛𝑐ℎ𝑒 𝑚𝑒𝑛𝑡𝑖.
𝐹𝑖𝑠𝑠𝑜, 𝑚𝑒𝑑𝑖𝑡𝑎𝑏𝑜𝑛𝑑𝑜, 𝑖𝑙 𝑝𝑒𝑟𝑓𝑒𝑡𝑡𝑜 𝑜𝑟𝑑𝑖𝑛𝑒 𝑑𝑒𝑙𝑙𝑒 𝑐𝑜𝑠𝑒 𝑎𝑡𝑡𝑜𝑟𝑛𝑜 𝑎 𝑚𝑒:
𝑢𝑛 𝑝𝑎𝑛𝑜𝑟𝑎𝑚𝑎 𝑑𝑒𝑠𝑢𝑒𝑡𝑜 𝑐ℎ𝑒 𝑚𝑖 𝑓𝑎 𝑡𝑟𝑎𝑠𝑒𝑐𝑜𝑙𝑎𝑟𝑒.