Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="4890"]
Zapisz Zapisz

Storia di una panchina

Cam.TV - Value your Passions!
Quella che vedete è una panchina.
Una comunissima panchina.
Presto assolverà il compito per cui è stata creata: sostenere i deretani di quanti vorranno riposare le loro stanche membra in Piazza Università.
Ne usufruiranno vecchietti con la coppola e bastone, bambini con il cono gelato sciolto nelle mani, turisti tedeschi con colzino bianco a seguito, innamorati che si scambiano effusioni… Insomma chiunque voglia un attimo di riposo.
E lei sarà sempre lì, fiera di fare il suo lavoro.
Non la scalfirà la pioggia e il vento, ne i T.V.B. scritti a pennarello indelebile, ne i bisogni dei piccioni…
Sarà li, alla mercè di tutti, anche perchè non avrà la pellicola di plastica pronta a proteggerla…
Oggi si. Oggi sarà al sicuro.
Almeno fino a quando non avverrà l’inaugurazione e verrà spogliata della sua trasparente veste.
Inaugurazione?
Certo! Come può un evento tanto importante non avere un giusto riconoscimento? Quindi festa grande! Banda, televisioni, applausi, sorrisi e strette di mano!
Un nastro tricolore verrà legato tra due panchine e poi si procederà al consueto taglio. Quindi il nostro primo cittadino appoggerà delicatamente il suo fondoschiena sulla fortunata e tutto avrà inizio.
Nel suo profilo FB il sindaco così ha scritto:
<<In tanti, anche attraverso Facebook , mi avevano chiesto di avere un posto dove sedersi, dove leggere il giornale, dove chiacchierare, in quel bellissimo salotto che è Piazza Università. Oggi piena anche di turisti. Accontentati! Abbiamo ripristinato otto panchine e domani le mettiamo in Piazza Università. Due per ogni angolo.>>Ben fatto!
Ma come rispondere a quanti hanno chiesto altre cose: legalità, vivibilità, solidarietà, lavoro?

Cose ben più importanti da “fotografare” che una semplice panchina avvolta nel suo cellophane.

signature

Non ci sono ancora commenti.

Cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *